eBusiness

Amazon: venduti 2 milioni di Kindle Single

amazon

La fortunata intuizione di lanciata ufficialmente a gennaio dello scorso anno, ha dato i suoi frutti e il raccolto è stato abbondante: i Kindle Singles hanno venduto più di due milioni di copie. Naturalmente digitali.

L’iniziativa promossa da Amazon  prevedeva la pubblicazione di “libri” di lunghezza media, ovvero compresi tra le 10.000 e le 30.000 parole, l’equivalente di un libro da 30-90 pagine circa. All’epoca nessuno aveva la certezza che un formato così particolare, via di mezzo tra un libro e un articolo scientifico, avrebbe avuto successo.

Ma dopo 14 mesi di “sperimentazione”, e visti i numeri dei proventi,  si può dire che i racconti brevi e saggi pubblicati su Amazon, a un prezzo variabile (e scelto dagli autori) che si aggira dai 0,99 centesimi fino a 4 dollari e 99 cent, hanno trovato una buona risposta tra i lettori online, premiando la scomessa di Amazon.

Secondo i dati sulle vendite l’azienda ha guadagnato da questo nuovo prodotto di editoria elettronica 1,12 milioni di dollari, trattenendo sul prezzo di vendita di ogni copia solamente il 30% del suo costo, deciso da chi lo rende disponibile (per lo più scrittori privati, ma sempre più attivamente stanno entrando in questo nuovo mercato anche le case editrici tradizionali).

E questo grande risultato con solamente 165 titoli presenti in catalogo ad oggi, con una crescita (per ora ancora modesta rispetto alle potenzialità del mercato e della piattaforma) di tre nuovi e-single a settimana. Ma la forza sta nell’esclusiva di Amazon sulla maggior parte di tai titoi, e nel curioso formato che ha accolto il favore del grande pubblico.

I Kindle Single danno la possibilità a molti scrittori di veder pubblicate le loro opere ed avere un effettivo ritorno sulle vendite (del 70% rispetto alla loro scelta di prezzo per il download). Oggi arrivano settimanalmente più di 50 proposte spontanee di pubblicazione ad Amazon, che vengono selezionate e messe in vendita con una percentuale minima rispetto alle richieste (solo il 6%). Ma presto questi numeri potrebbero crescere ulteriormente.

Il dato più interessante da notare è che gli autori che presentano i loro elaborati sono per lo più nomi noti nel panorama della letteratura e scrittori di grandi best-seller: possiamo trovare Stephen King, David Baldacci, Jodi Picoult, Jon Krakauer e tanti altri.

Con l’aumentare del catalogo dei Kindle Single, molti altri “Big” dalla penna d’oro prenderanno in considerazione l’idea di pubblicare alcuni lavori su questa piattaforma, tentando di scalare la classifica, già serratissima, dei titoli con maggior numero di download:

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This