Market & Business

Visioni per il futuro del mercato energetico firmate Sony

ie

Le attuali reti di distribuzione energetica non brillano sicuramente per efficienza, tantomeno per la trasparenza su quali siano le fonti da cui viene prodotta l’elettricità, benchè numerose offerte e piani promozionali delle neoliberalizzate società del settore propongano tariffe “Green”, incentivando la produzione ed il consumo di energia pulita.

La realtà non è proprio così, la corrente che arriva nelle nostre abitazioni è inevitabilmente un mix derivato dai molteplici sistemi produttivi, a volte fortemente impattanti come centrali a petrolio e carbone.

Così ha cercato di dare la sua interpretazione di quello che sarà il mercato energetico del prossimo futuro, con un visionario quanto minimalista video che propone una versione molto personalizzata di quello che potrebbe essere il consumo di elettricità.

Nel concept dell’azienda nipponica il sistema di distribuzione sarà molto simile al Web, aperto e disponibile ovunque tramite una sorta di carta “pay-per-charge”, che fornirà le credenziali d’accesso alla rete elettrica, lette mediante RFID da punti di alimentazione che ne specificheranno la provenienza.

Sarà così l’utente a scegliere da display la fonte che garantirà il suo consumo energetico, e collegandosi ad essa per ricaricare i suoi dispositivi, potendo scegliere anche in modo etico, premierà  il tipo di produzione utilizzato.

Inoltre si prevede che la ricarica di un device, purchè posizionato a breve raggio dal punto di alimentazione, avverrà in modalità wireless, grazie a sistemi di induzione elettromagnetica.

Nella visione di Sony, oltre a prototipi innovativi già in studio, non mancherà la possibilità di controllare la propria rete domestica  e l’alimentazione dei device ad essa collegati tramite applicazioni, che permetteranno la gestione in remoto dei flussi di corrente tramite smartphone e tablet.

Tutto ciò è sicuramente affascinante, anche se l’entusiasmo deve essere giustamente bilanciato dagli interrogativi sui costi di implementazione su scala urbana di sistemi come questo. Dall’azienda però si dimostrano ottimisti, e già pronti ad una commercializzazione di queste innovazioni nel giro di una decina d’anni, con i dovuti investimenti in ricerca e sviluppo, secondo quanto dichiarato da Taro Tadano del Business Development Department di Sony, aggiungendo che l’azienda sta già lavorando ed investendo sul progetto,  cercando inoltre di stringere partnership con le altre compagnie del settore energetico giapponesi.

Per ora guardando il video non resta che godersi la prospettiva futura di un mondo libero delle fonti energetiche fossili.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This