Device

iPad confiscati in Cina

ipad

iPad confiscati in Cina a causa della controversia con un’azienda della Repubblica Popolare inerente la proprietà del marchio ‘iPad’.

Le autorità locali dell’Administrations of Industry and Commerce (AIC) starebbero confiscando i tablet Apple in alcune regioni del paese. Nonostante le autorità siano intervenute in pochissime città, l’effetto domino potrebbe portare ad un ritiro preventivo dei device da molti negozi, vista la volontà di molti dettaglianti di non incorrere in grane.

intende contrastare con forza le pretese dell’azienda cinese che reclama per sé il marchio , ma la semplice esistenza di una controversia, e delle inevitabili complicazioni e ritardi, rischia di pregiudicare la strategia dell’azienda che ha investito molto sullo sviluppo di una forte presenza nel mercato del paese orientale.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Proview sposta la battaglia negli USA chiedendo 2 Miliardi | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This