News

Studiare i social media per predire l’andamento del mercato finanziario?

Wall Street

Le conversazioni dei possono essere utilizzate per predire l’andamento del mercato finanziario. La social media sentiment analysis, secondo un ricercatore dell’Harvard Business School, può prevedere le fluttuazioni nel volume degli scambi azionari con 6 o 7 gironi di anticipo.

Frank Nagle, studiando l’impatto dei social media sui mercati finanziari giunge a conclusioni non dissimili da quelli di altri ricercatori che tentano di utilizzare il cinguettio del web 2.0 per trarne indicazioni sull’andamento dei mercati. Il ricercatore, che non ha ancora concluso il suo studio, precisa che gli strumenti d’analisi non sono ancora sufficientemente evoluti, ma si dice convinto della capacità predittiva dei Social Media.

Nagle ritiene, in particolare, che le discussioni sociali sui brand sono più indicative, al fine di valutare l’andamento del mercato finanziario, delle discussioni che concernono direttamente una specifico titolo azionario. La ricerca sostiene, inoltre, l’importanza delle conversazioni relative ad un intero comparto industriale che possono influenzare, in alcuni casi, le fluttuazioni di mercato più di quelle relative ad una singola compagnia.

I social media, sempre più centrali nelle interazioni sociali, saranno in futuro il termometro dell’economia?

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Sentiment analysis ed emozioni | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This