Device

Tablet e magazine digitali

TM

Le abitudini di consumo cambiano con l’introduzione di nuove tecnologie. I , in particolare, hanno rivoluzionato il modo in cui ci si rapporta a diverse tipologie di contenuto. I magazine digitali sono tra i prodotti mediali che sono stati maggiormente trasformati dall’avvento di questa tipologia di dispositivi. L’avvento della versione digitale delle riviste cartacee sta trasformando profondamente il mercato.

Una recente inchiesta condotta dalla società di ricerche di mercato GfK MRI ha riscontrato un forte interesse tra i possessori di tablet per questa tipologia di contenuti, quasi uno su tre (71%) desidera leggere riveste sul proprio device. Le persone di sesso maschile mostrano un interesse maggiore (77% vs 68%). Interesse che raggiunge addirittura l’85% tra i giovani maschi (18-34) e cresce nella stessa fascia di età anche tra le giovani (78%).

La maggioranza dei lettori utilizza app per fruire delle riviste (65% dei possessori di tablet che hanno consultato un magazine nei 30 giorni precedenti l’inchiesta), quasi la metà (47%) ha utilizzato il sito web e il 37% ha letto una riproduzione digitale del magazine cartaceo. Il formato delle riveste ed i modi in cui è possibile accedervi sembrano giocare un ruolo fondamentale e sono al centro delle preoccupazioni dei lettori. Secondo una successiva indagine, il 72% dei possessori di tablet preferirebbe un unico formato per tutti i magazine.

Una certa disaffezione verso le sperimentazioni digitali dei formati da parte delle riveste risulta, anche, da due dati almeno in parziale contraddizione tra di loro. Il 67% dei lettori di magazine elettronici dichiara che se disponibile preferisce la versione elettronica, ma contemporaneamente il 65% dichiara che la versione cartacea è più soddisfacente.

Per quanto riguarda le abitudini di fruizione, il 19% di chi legge riviste digitali su tablet consulta numeri passati; questo potrebbe contribuire a valorizzare gli archivi delle testate.

Il mercato dei magazine digitali è, inoltre, davvero molto interessante per gli inserzionisti: sia perché permette di raggiungere un target giovane e sfuggente, sia perché i lettori dei magazine sono più che ben disposti verso le iniziative commerciali. Il 70% del campione dichiara, infatti, di gradire gli electronic ads se personalizzati e la stessa percentuale di lettori vorrebbe poter comprare gli item pubblicizzati cliccando sull’ads.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. guy

    21/05/2012 alle 19:09

    Io vorrei aggiungere che oggi leggere una rivista un magazine o qualsiasi prodotto editoriale digitale ci offre notevoli vantaggi. I vantaggi li abbiamo se abbiamo un tablet che ci permette di leggere ovunque ed in piena libertà. Il mercato è aperto a tutti ma ovviamente dovrà offrire contenuti interessanti e gratuiti e sarà questa la sfida tra i grandi che hanno costi sostenuti con un mercato quello del prodotto cartaceo da sorreggere e i nuovi player che possono sfruttare tecnologie e platee operative più vaste. Un esempio è EPERFECTMAGAZINE ma so che ci sono molti altri prodotti e tutti GRATUITI.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This