Market & Business

Continua il calo della pubblicità per Yahoo

yahoo

Il nuovo CEO di , Scott Thompson, ha annunciato risutati che evidenziano il continuo peggioramento del core business pubblicitario, mettendo in evidenza ancora una volta la sfida che lo aspetta per rimettere in carreggiata il colosso del web.

L’azienda ha annunciato profitti in calo del 5,1% e ricavi in calo del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Jim Friedland, analista di Cowen&Co. ha commentato dicendo che i risultati di Yahoo “sono negativi, ma in linea con le nostre aspettative”.

Thompson da parte sua non ha dato dettagli su come pensa di poter rilanciare l’azienda dicendo solo che vede “le potenzialità degli asset di Yahoo e le grandi opportunità che abbiamo davanti”.

In ogni caso, l’aspetto che più preoccupa, è che il trimestre appena concluso ha continuato a mostrare la contrazione delle vendite della pubblicità display, la più importante linea di business di Yahoo, scese del 4%. Impossibile non pensare al collegamento con l’ingresso di Google nel segmento del display in relazione al quale ha dichiarato incrementi sempre più significativi.

I ricavi di Yahoo sono scesi del 5% su base annua a 4,4 miliardi di dollari nel2011, inparte anche a seguito della perdita di market share nelle ricerche da parte di Yahoo, rispetto a Google e Bing con cui l’azienda ha un accordo che non ha portato particolari benefici in termini economici.

L’ultimo trimestre del 2011 si è chiuso con utili per 296 milioni di dollari, in calo dai 312 milioni dello scorso anno, su ricavi per 1,3 miliardi di dollari, rispetto ai 1,5 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This